Monday, 13 September 2010

Generation Z Reveal Expectations for a Digital Future (eng it/)

Generation Z Reveal Expectations for a Digital Future in Global Study by Habbo Hotel 14.06.2010
- Young people share their views that will shape trends in content consumption, online safety and interactive education

• A third of young people never pay for content online whilst on the internet
• Generation Z doesn’t see a place for traditional print media in the future, but TV and radio will remain important
• 61 per cent feel online safety will become increasingly important

Helsinki, Finland, June 14, 2010 -- Research conducted worldwide to mark the 10th anniversary of teen virtual community Habbo Hotel, reveals how the internet will continue to impact the future of today’s teenagers. Over 49,000 digital natives aged 11 - 18 shared their predictions of how the internet will shape content consumption, online safety, language and education in the future.

A Digital Content Diet
As the debate over how to make money from online content continues, it is clear that for the generation who has grown up in a digital playground, the future is mostly free. Almost a third (32 per cent) of respondents stated that currently they never pay for content, whilst a further 26 per cent are only willing to pay if there are no free channels available. In Spain and Italy 48 per cent of teenagers claim to never pay for content, compared to the UK where only 21 per cent are determined to access all of their content for free.

Once young people have accessed their content, sharing doesn’t seem to be a big priority, with only 23 per cent of respondents regularly sharing content online and 39 per cent rarely or never sharing. Of those that do share, the majority of content shared is music (54 per cent), games (35 per cent) and images (35 per cent).

Habbo Hotel residents expect to access content through a range of mediums, with the majority unable to imagine a world without traditional TV or radio. The TV also joins the mobile phone as the device that Generation Z would be most upset to live without – ranking higher than content streaming or the downloading of MP3s.

However, whilst the TV remains a relevant and important medium to this media-savvy generation, traditional print media (newspapers, magazines and books) won’t fair as well with 55 per cent of respondents saying that they will be extinct either very soon or some day in the future. Only 18 per cent feel that printed media will always have a place.

Digital Safety
Online safety is a concern for Generation Z. The survey findings show that schools and parents have the most influence in terms of educating young people about responsible and safe online behaviour. The Habbos surveyed stated that they learn most about online safety at school (29 per cent) or with family (20 per cent). Friends only represented 10 per cent.

55 per cent explained that they feel fairly safe in most online environments, yet 19 per cent state that they don’t feel safe in lots of online spaces. 61 per cent of those teens questioned felt that online safety would become increasingly important in the future; whilst a quarter feel it will be as important in the future as it is now.

A Digital Community
For Generation Z, interacting online is second nature and is as important as interacting in the real world. Over a third (34 per cent) of those surveyed thought that in the future physical meetings would decrease to be replaced with online interaction. When asked about where virtual worlds could be utilized in the future, 55 per cent of respondents said ‘home’ – suggesting that we may soon be creating a virtual home where we interact with our families online rather than just visiting a virtual world.

The study also shows how teens are incorporating a new internet vernacular within their vocabulary. SMS and online chat abbreviations are being used alongside more traditional language. Over a third of those surveyed (34 per cent) felt that the informal language they use online could be transferred into offline situations and used as they grow up. 29 per cent still believe that they need to speak more formally in offline contexts while 31 per cent felt that they needed to stop using abbreviations outside of the internet.

Beyond the impact on language, the teens questioned felt that the internet is having an impact on education, with 46 per cent of teens believing that virtual worlds will one day be used regularly in schools. Teens also prefer the digital approach to learning with 43 per cent of those questioned finding it easiest to learn from the internet. Only 16 per cent chose books as their preferred way of learning new things whilst 38 per cent liked to use a combination of the two.

With 64 per cent of the teens questioned claiming that online interaction has improved their confidence, it comes as no surprise that Generation Z are building social networks beyond those which are physically within reach - the majority of teens having between 100 and 200 online friends.

"This global study provides a clear indication of the way the internet is impacting the lives of Generation Z and how it will go on to shape the future. In the past ten years we have seen the digital landscape change dramatically and it is the current generation of teenagers who are at the forefront of this," says Timo Soininen, CEO of Sulake.

For more information contact Sulake Press.
************************************************************************************
GOOGLE traduzione (ovviamente pessima;)
2010/06/14
- I giovani condividono le loro opinioni che influenzeranno le tendenze del consumo di contenuti , la sicurezza on-line e l'istruzione

• Un terzo dei giovani non pagano mai per i contenuti online , mentre su internet
• Generazione Z non vedere un luogo per la stampa tradizionale , in futuro , ma la TV e la radio resterà importante
• 61 per cento si sentono sicurezza online sarà sempre più importante

Helsinki, Finlandia , 14 giugno 2010 - Le ricerche condotte in tutto il mondo per celebrare il 10 ° anniversario di teen comunità virtuale di Habbo Hotel, rivela come Internet continuerà a impatto futuro degli adolescenti di oggi. Oltre 49.000 nativi digitali di età compresa tra 11-18 condiviso le loro previsioni di come Internet si forma il consumo di contenuti , la sicurezza online , la lingua e l'educazione in futuro.

Una Dieta contenuti digitali
Poiché la discussione su come fare i soldi contenuti in linea continua, è chiaro che per la generazione che è cresciuta in un parco giochi digitale , il futuro è per lo più gratuito. Quasi un terzo (32 per cento) degli intervistati ha dichiarato che attualmente non hanno mai pagare per i contenuti, mentre un ulteriore 26 per cento sono disposti a pagare se non ci sono canali gratuiti disponibili. In Spagna e Italia 48 per cento degli adolescenti affermano di non pagare per i contenuti, rispetto al Regno Unito, dove solo il 21 per cento sono determinati per accedere a tutti i loro contenuti gratuitamente.

Una volta che i giovani hanno avuto accesso il loro contenuto , la condivisione non sembra essere una priorità grande, con solo il 23 per cento degli intervistati regolarmente condivisione online di contenuti e il 39 per cento raramente o mai di condivisione. Di quelli che condividono la maggior parte dei contenuti condivisi è la musica (54 per cento ), giochi (35 per cento) e le immagini (35 per cento).

Habbo Hotel si aspettano i residenti per accedere ai contenuti attraverso una gamma di mezzi, con la maggioranza in grado di immaginare un mondo senza TV o radio tradizionali . Il televisore si unisce anche il telefono cellulare come dispositivo che Generazione Z sarebbe più sconvolto di vivere senza - classifica superiore a quello dei contenuti in streaming o il download di MP3.

Tuttavia, mentre la televisione rimane un mezzo pertinente e importante per questa generazione di media -savvy , stampa tradizionale (giornali , riviste e libri ) non equo , nonché con il 55 per cento degli intervistati dice che saranno estinte o molto presto o un giorno in futuro. Solo il 18 per cento ritiene che la carta stampata avrà sempre un posto.

Digital di sicurezza
sicurezza online è una preoccupazione per la Generazione Z. I risultati del sondaggio dimostrano che le scuole ei genitori hanno il maggior influenza in termini di educare i giovani circa il comportamento responsabile e sicuro online . L' Habbo intervistati hanno dichiarato di imparare più circa la sicurezza online a scuola (29 per cento) o con la famiglia (20 per cento). Amici rappresentavano solo il 10 per cento.

55 per cento hanno dichiarato di sentirsi abbastanza sicuro nella maggior parte degli ambienti on-line, ma il 19 per cento dello stato che non si sentono sicuri in un sacco di spazi online . 61 per cento degli adolescenti interrogati ritiene che la sicurezza in linea sarebbe diventato sempre più importante nel futuro, mentre un quarto di sentire come sarà importante in futuro come è ora .

Una Comunità Digitali
Per Generazione Z, interagendo on-line è una seconda natura ed è importante come interagire nel mondo reale . Più di un terzo (34 per cento) degli intervistati ritiene che alle future riunioni fisico si ridurrebbe ad essere sostituito con l'interazione on-line. Se vi chiedono dove i mondi virtuali possono essere utilizzate in futuro , il 55 per cento degli intervistati ha dichiarato di 'casa' - suggerendo che potremmo presto essere la creazione di una casa virtuale dove interagire con le nostre famiglie online e non solo visitando un mondo virtuale.

Lo studio mostra anche come gli adolescenti sono in internet che incorpora un nuovo volgare nel loro vocabolario. SMS e chat online abbreviazioni sono essere utilizzate, oltre un linguaggio più tradizionale. Più di un terzo degli intervistati (34 per cento ) ritiene che il linguaggio informale che usano online potrebbe essere trasferito in situazioni non in linea e utilizzato come crescono. 29 per cento crede ancora che hanno bisogno di parlare , più formalmente, in contesti non in linea mentre il 31 per cento ritiene che avevano bisogno di smettere di usare le abbreviazioni al di fuori di Internet.

Al di là dell'impatto sul linguaggio, i ragazzi interrogati ritiene che Internet sta avendo un impatto sulla formazione, con il 46 per cento dei ragazzi crede che i mondi virtuali un giorno sarà utilizzato regolarmente nelle scuole. Adolescenti anche preferire l'approccio digitale per l'apprendimento con il 43 per cento degli intervistati trovando più facile imparare da Internet. Solo il 16 per cento ha scelto il libro come il loro modo preferito di imparare cose nuove , mentre 38 per cento voluto utilizzare una combinazione dei due.

Con il 64 per cento dei ragazzi in dubbio , sostenendo che l'interazione online ha migliorato la loro fiducia, non sorprende che la generazione Z stanno costruendo reti sociali al di là di quelle che sono fisicamente a portata di mano - la maggioranza dei ragazzi che hanno tra 100 e 200 amici online.

"Questo studio globale fornisce una chiara indicazione del modo in cui Internet sta influenzando la vita di Generazione Z e come andrà a plasmare il futuro. Negli ultimi dieci anni abbiamo visto il cambiamento digitale paesaggio drammaticamente ed è l' attuale generazione di adolescenti che si trovano in prima linea in questo ", ha dichiarato Timo Soininen , CEO della Sulake .

Per ulteriori informazioni contattare Sulake stampa.

FB

Condividi

periscope

Player di blip